Verso il nuovo secolo - Piantini Daniele Progettista Web Designer

Vai ai contenuti
Verso il nuovo secolo

Siamo ai primi del 1996, la nuova struttura e pronta, faccio il trasloco, e arrivano anche il centro di lavoro e un’elettroerosione quattro assi con controllo numerico, pochi giorni, una decina e si comincia a lavorare già a pieno ritmo.
Dopo aver acquisito una buona conoscenza delle macchine a controllo numerico, sia con il centro di fresatura, sia con l’elettroerosione a quattro assi, e dopo aver acquisito ancor nuovi clienti, decido di fare un passo avanti verso la certificazione di qualità aziendale, Uni En ISO 9.000, così in un anno e mezzo circa, dopo aver istruito il personale me stesso, riesco ad ottenere la mia qualità certificata. Nel frattempo, sempre tramite conoscenze, mi fu offerto un lavoro un po’ particolare, quello di costruire l’azione completa per armi da imbraccio di grosso calibro, (carabine) questo passo mi piaceva, e così dopo essermi sottoposto ad esame per ottenere la licenza di costruttore idoneo per tali particolari, ed avendolo superato a pieni meriti, ne acquisisco la commessa, la quale comportava un notevole impegno, sia di tempo che economico, dato il fatto che servivano altri macchinari, come un centro a quattro assi, ed una elettroerosione a filo di grandi dimensioni. Inizia così la nuova avventura di questi particolari, i primi mesi sono stati solo di messa a punto delle attrezzature mentre aspettavo i macchinari ordinati, poi iniziai la produzione, tutto ok, riguardo ai requisiti dei pezzi, l’azione viene presentata dai committenti, testata e certificata, ottenendo un gran prestigio perché essa veniva realizzata dal pieno, senza particolari saldati come la concorrenza e con caratteristiche di lavorazione assai buone, purtroppo dopo le prime consegne avvenne un fattaccio, la legge Clinton, vietò l’importazione di armi dai paesi esteri, facendo crollare il mercato al di fuori dell’America, fu così che amaramente dovetti smettere la produzione, con i macchinari erano ancora da pagare, le rimanenze a magazzino etc. e dopo un paio di anni, la situazione divenne difficile, così da cercare un socio finanziatore per salvare l’azienda, trovato e fatto questo, l’azienda è cresciuta per i prossimi 5 o sei anni, aumentando personale e produzione, ma al momento della scorsa crisi, con le spese aumentate ed il lavoro diminuito, l’azienda e stata messa in liquidazione nel 2009.


Oggi

Oggi che faccio: ovvio che progetto stampi per chi ne vuole, ma approfittando delle mie esperiente in campo sia meccanico sia informatico realizzo progetti anche conto terzi, sia di macchinari che di oggettistica varia, predispongo brevetti delle cose cui progetto o studio ai clienti, faccio programmi per macchine a controllo numerico, modelli di particolari anche lavorati a mano, ma faccio anche siti Web: vedi sito.

25 anni fa'
Oggi
Privacy Policy
Torna ai contenuti